Accedi al sito
Serve aiuto?

PRESTAZIONI

ENDOSCOPIA

ENDOSCOPIA DIGESTIVA

L’esame endoscopico è una procedura mini-invasiva per l’esame di buona parte del tratto gastroenterico.
Si tratta di un esame che richiede una anestesia generale.
Mediante questa tecnica diagnostica è possibile, con la gastroscopia, esaminare l’esofago, lo stomaco e il duodeno, primo tratto del piccolo intestino.
 
L'endoscopia digestiva permette inoltre la rimozione di corpi estranei esofagei e gastrici, l'escissione di neoformazioni peduncolate da esaminare, l'applicazione di sonde gastriche per alimentazione (peg), la dilatazione di stenosi esofagee.
 
Mediante colonscopia è possibile esaminare l’intestino retto e il colon e, in alcuni casi, anche l’ileo (ultimo tratto del piccolo intestino).
 
Questa metodica di indagine permette di visualizzare e, spesso, prelevare piccoli campioni bioptici da tumori, ulcere, lesioni varie a carico dei distretti intestinali esplorabili in modo da permettere l’esecuzione di esami citologici ed istologici.
Negli animali, per ovvi motivi, è necessaria l’anestesia generale del paziente.

 


ENDOSCOPIA RESPIRATORIA
 

L'esame endoscopico dell'apparato respiratorio è una procedura diagnostica che permette la visualizzazione diretta dall’interno di naso, faringe, laringe, trachea e parte dei bronchi.
Questa metodica ci permette, inoltre, di effettuare prelievi per esami citologici o istologici, di rimuovere corpi estranei, asportare polipi, di dilatare stenosi esofagee, di trattare infezioni fungine e trattare otiti croniche.

 


 

VALUTAZIONE DELLA SINDROME BRACHICEFALICA (BAOS)

La sindrome brachicefalica è una patologia ostruttiva delle vie respiratorie, che coinvolge le razze brachicefale (Bulldog Inglese, Bouledogue francese, Cavalier King, Boxer…).
L’esame endoscopico sia respiratorio che gastroesofageo, abbinato alla valutazione clinica ed alle radiografie del torace, permette di identificare e stadiare le alterazioni morfologiche e funzionali, dare indicazioni per un trattamento chirurgico e fornire la prognosi al proprietario.